Lacquaniti e Di Salvo, interrogazione parlamentare sulla Novem di Bagnatica

Parlamento
Luigi Lacquaniti e Titti Di Salvo, deputati di SEL eletti in Lombardia, hanno presentato un’interrogazione a risposta scritta sulla situazione della Novem di Bagnatica.

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA
Al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali.
— Per sapere – premesso che:

Novem Car Interior Design spa è un’azienda tedesca leader mondiale nella produzione di interni in legno per automobili di alta gamma, che possiede uno stabilimento anche a Bagnatica, in provincia di Bergamo;
il comparto manifatturiero della provincia di Bergamo è stato già fortemente colpito e ridimensionato dalla crisi economica, con pesantissime ricadute in termini occupazionali e inevitabili tensioni sociali;
a causa dell’uscita dalla produzione di alcuni modelli di automobili, nel febbraio del 2012 è stato presentato dalla Novem un piano di riorganizzazione dello stabilimento di Bagnatica; ed entro il mese di maggio 2013 l’azienda completerà il licenziamento di circa 100 dipendenti, pari alla metà dei lavoratori impiegati nella sede bergamasca;
l’azienda ha previsto una residua linea di produzione per modelli di automobili, per cui tuttavia è ugualmente prevista la fuoriuscita dalla produzione per la fine del 2015;
il segmento produttivo degli interni in legno per automobili di alta gamma necessita di 16/20 mesi per entrare a pieno regime da quando viene affidata la commessa; pertanto, se Novem non decide adesso di affidare allo stabilimento di Bagnatica la produzione per nuovi modelli di automobili, il sito è destinato a chiudere definitivamente entro la fine del 2015 –:
quali iniziative il Governo intenda promuovere utili a far fronte alla crisi industriale che sta investendo pesantemente il manifatturiero lombardo, colpendo migliaia di lavoratori, nonché volte a ottenere da Novem Car Interior Design spa elementi che permettano di valutare il proseguimento dell’attività di produzione nel territorio bergamasco, con la presentazione del piano di ristrutturazione aziendale;
se il Governo intenda convocare d’urgenza un tavolo di confronto con l’amministratore delegato di Novem group Martin Funk e i rappresentanti dei lavoratori, per offrire ai lavoratori garanzie certe sul loro futuro occupazionale, con l’assegnazione di nuove linee produttive allo stabilimento di Bagnatica. (4-00582)

Lacquaniti, Di Salvo

email

Una risposta a Lacquaniti e Di Salvo, interrogazione parlamentare sulla Novem di Bagnatica

  1. […] Vi informeremo sugli sviluppi della vicenda [a questo link è possibile visionare l'interrogazione presentata nei mesi scorsi dai deputati Di Sa… […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>