La videolettera di Nichi Vendola: “Sono stato educato al rispetto sacrale della legalità”

Vendola

«Ancora una volta mi tocca una prova dolorosa. Non ho operato in spregio alle leggi, anzi ho provato a capovolgere una storia anche omertosa nei confronti di un potere come quello della grande industria. Ho operato con orgoglio scoperchiando una pentola, non avendo nessuna soggezione nei confronti di Emilio Riva».

«Ho sfidato in solitudine quel potere, imponendo nella mia Regione la prima legge antidiossina, la prima antibenzoapirene e la prima sulla valutazione di danno sanitario. Con grande serenità risponderò davanti ai giudici. Posso aver commesso errori politici ma non credo di aver mai ferito la trama delle leggi. Sono stato educato al rispetto sacrale della legalità e penso che questo sia il senso intero della mia vita». Queste, in sintesi, le parole di Nichi Vendola dopo aver ricevuto da parte della Procura di Taranto, un avviso di conclusione delle indagini, con valore di informazione di garanzia, in merito alla vicenda Ilva.

email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>