Sull’importanza della cura e del rispetto delle persone

Bandiera Sel

Anche io sono finita nel tritacarne del M5S. Ho chiesto che si avesse un calendario certo dei lavori d’aula, per darci la possibilità di organizzare la cura delle persone che abbiamo intorno. Una frase all’interno di un intervento che parlava di tutt’altro. Bene, il M5S sta facendo girare un’immagine con la mia foto in cui dicono che ho chiesto di non lavorare nei giorni prossimi a Natale, in sintonia con il quotidiano Libero che invece mi attribuisce affermazioni mai pronunciate come “siamo ai lavori forzati”. E’ evidente che è una polemica squallida e creata ad arte, essendo io stata sempre presente in aula, fra l’altro. Forse creata proprio per allontanarci da quei lavoratori e dai quei pensionati per cui in questi giorni e dall’inizio della legislatura ci siamo battuti, per eliminare il problema esodati, per chiudere i centri commerciali la domenica, per ridare la tredicesima ai pensionati, per superare le leggi Fornero che creano precarietà e ingiustizie. Forse per errore, forse per dolo, forse per cattiveria, sicuramente per l’incapacità di tenere la polemica sulla politica e sulle idee. Non ci sto, non ci stiamo al gioco al massacro. Quando ci riguarda, quando riguarda giornalisti non graditi, quando riguarda chiunque, perfino loro stessi. Comunque per chiarezza ecco lo stenografico del mio intervento in aula:

TITTI DI SALVO. Signora Presidente, intervengo per dire due cose. La prima è unirmi alla sottolineatura che altri colleghi hanno fatto prima di me sulla necessità di correggere un comma, il 254-ter della legge di stabilità che effettivamente produce un danno serio. Voglio dire che produce un danno serio alla credibilità di ciascuno di noi, perché scoprire in ritardo che il problema esiste forse dà conto anche di un lavoro troppo concitato, di un lavoro troppo notturno, di una fretta forse non necessaria (io non voglio pensare ad altre cause), ma mi pare sia importante però valorizzare una cosa e cioè che quest’Aula sta dicendo comunemente tutta insieme che quel comma va cambiato. A me sembra importante valorizzare questa comune volontà e ringrazio il Movimento 5 Stelle per averci aiutato ad arrivare a questo, cioè a far emergere il problema. Mi pare altrettanto importante valorizzare il fatto che tutti stiamo dicendo che quell’errore va risolto, perché è un errore.
E questo è il frutto di un lavoro, di una riflessione comune, che è importante che tutti ci riconosciamo. Detto questo, ci sono ovviamente due strade per risolvere questo problema, è stato detto.
Ma io ci tengo – ed è l’ultima cosa che voglio dire – a che tutti tengano in conto l’umanità delle condizioni di ciascuno. Io penso che sia importante stabilire un calendario che dia certezza alle persone della loro vita da qui in avanti nei prossimi
giorni. È un elemento, quello della cura delle persone, altrettanto importante. Non si tratta di svalorizzare il lavoro politico, tutt’altro, noi qui siamo, ma di dire anche che c’è una cura di rispetto tra di noi e per le persone che ciascuno di noi ha intorno a sé, le proprie famiglie, i propri cari. E, secondo me, questo elemento di umanità è altrettanto importante. Ci tenevo a sottolineare entrambe le cose.

Titti Di Salvo

email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>