Venerdì 28 marzo, Mutuo soccorso: Assemblea pubblica Bergamo con Tsipras

Tsipras con logo [correct]

L’Altra Europa con Tsipras si presenta a Bergamo. Il comitato bergamasco organizza per venerdì 28 marzo, alle ore 20,45, presso la sala del Mutuo soccorso di Bergamo (via Zambonate, 33), l’iniziativa di lancio della lista nel nostro territorio. In un’assemblea pubblica aperta alla cittadinanza incontreremo e dialogheremo con alcuni dei candidati del progetto politico a sostegno della candidatura di Alexis Tsipras alla presidenza della Commissione Europea. Interverranno Curzio Maltese, giornalista e scrittore, Nicoletta Dosio, attivista No Tav, Daniela Padoan, scrittrice e saggista, e Alfredo Somoza, giornalista ed esperto di politica internazionale. Modera Laura Tonoli, Comitato Bergamo con Tsipras. Durante la serata proseguirà la raccolta firme.

Per presentare l’assemblea pubblica del 28 marzo e illustrare le attività organizzate a Bergamo dal comitato de L’Altra Europa con Tsipras, è indetta una conferenza stampa per martedì 25 marzo, alle ore 11,00, presso la sede dell’ARCI di Bergamo in via Quarenghi, 34.

Le biografie dei candidati

CURZIO MALTESE
Curzio Maltese è nato a Milano il 30 marzo 1959. Cresciuto a Sesto San Giovanni, ha studiato al liceo classico Carducci e alla facoltà di Scienze Politiche dell’università Statale di Milano. Ha cominciato a collaborare da studente a Radio Popolare e Lotta continua, quindi dal 1981 è assunto prima come cronista a La Notte e poi alla La gazzetta dello sport. Dall’86 al ’94 è inviato de La Stampa, quindi editorialista de La Repubblica fino a oggi. Ha scritto per Feltrinelli Come ti sei ridotto, Il potere nelle città, La questua, da un’inchiesta sui rapporti fra Stato italiano e chiesa cattolica uscita su Repubblica, e La bolla. È stato autore di teatro con Sabina Guzzanti e televisivo per Il caso Scafroglia di Corrado Guzzanti, e di documentari su Renzo Piano e Paolo Conte per la francese Canal Plus. È sposato con Paola Ponti, drammaturga, e ha un figlio, Zeno

NICOLETTA DOSIO
Attivista e volto storico del Movimento No Tav, impegnata nelle problematiche dell’ambiente, dell’istruzione e non solo. Figlia di operai, è stata insegnante di materie umanistiche dal 1973 al 2006. È protagonista della vita politica e sociale del territorio piemontese e ha partecipato a numerose lotte: contro il mega-elettrodotto “Grand-Ile Moncenisio-Piossasco”, che avrebbe sconvolto la Val di Susa; contro l’autostrada Torino-Bardonecchia; per l’apertura di un liceo scientifico pubblico nella zona della media Val di Susa, che ne era sprovvista. Ha solidarizzato con le lotte sindacali in varie fabbriche del territorio piemontese ed è stata una figura traino della lotta contro il nucleare e la privatizzazione dell’acqua. Da sempre impegnata contro le guerre, dalla Iugoslavia, all’Iraq, all’Afghanistan, si batte per il riconoscimento del diritto all’autodeterminazione del popolo palestinese.

DANIELA PADOAN
Scrittrice e saggista. Da anni si occupa di razzismo e dei totalitarismi del Novecento, con particolare attenzione alla testimonianza delle dittature e alle pratiche di resistenza femminile ai regimi. Fra i suoi libri, Come una rana d’inverno. Conversazioni con tre donne sopravvissute ad Auschwitz, Bompiani 2004; Le pazze. Un incontro con le Madri di Plaza de Mayo, Bompiani 2005; Razzismo e noismo. Le declinazioni del noi e l’esclusione dell’altro, con il genetista Luca Cavalli-Sforza, Einaudi 2013. Ha realizzato documentari e reportage, tra cui Via Lecco 9 per RaiNews24, Le Madri di Plaza de Mayo, La Shoah delle donne e Dalle leggi razziali alla Shoah per Rai3. Ha realizzato il video Fabbrico, commissionato dalla Fiom-Cgil per il centenario della Cgil 2006, lavorato con Rai Educational, condotto trasmissioni su Radio1 Rai e collaborato alle pagine di cultura del “manifesto” e del “Fatto Quotidiano”. Ha scritto su “Via Dogana”, la “Revue de l’histoire de la Shoah” e la “Rivista di estetica”, per cui ha curato un numero dal titolo “Il paradosso del testimone”. Ha un blog sul portale del “Fatto Quotidiano”.

ALFREDO SOMOZA
Nato in Argentina, è stato dirigente studentesco durante la resistenza alla dittatura militare tra il 1976 ed il 1981. Esule politico con Status di Rifugiato riconosciuto dall’ACNUR (ONU) in Italia dal 1982, è stato rappresentante della Lega per i Diritti dei Popoli presso il Working Group on Indigenous Affairs delle Nazioni Unite. È Presidente del CIETYD (Centro Internazionale di Studi sul turismo e la lotta alla povertà) e membro del Board di EARTH (European Association Responsible Tourism and Hospitality). È collaboratore-editorialista di Radio Popolare-Popolare Network e direttore della testata online “dialoghi.info”. Membro del Comitato tecnico scientifico di Terra Madre-Slow Food Lombardia, è inoltre presidente dell’ONG di cooperazione “ICEI” (Istituto Cooperazione Economica Internazionale) e docente della Winter School dell’ISPI. Ultimo dei suoi lavori come scrittore è “Oltre la Crisi: appunti sugli scenari globali futuri” pubblicato a Napoli nel 2013.

email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>