Presentata la lista di SEL per le Comunali di Bergamo

Banner comunali bg

Si è svolta giovedì 3 aprile, presso l’info point di Largo Belotti, la conferenza stampa di presentazione della lista di Sinistra Ecologia Libertà per le elezioni amministrative di Bergamo. Sulla scheda elettorale, all’interno del simbolo di SEL, apparirà anche lo slogan «Bergamo Città Aperta», a rimarcare la battaglia programmatica per cambiare la nostra città, renderla aperta alla cultura, ai diritti, all’ambiente.

L’elenco dei candidati
Luciano Ongaro, Giovanni Bergamasco, Giovanni Brignoli, Alessandro Burgio, Marianna Capuano, Roberto Carrara, Erica Cassina, Paolo Catini, Giuseppe Cattalini, Barbara Cattoli, Angelo Colleoni, Sergio Corrà, Stefano Davì, Sem Galimberti, Daniele Ghisleni, Marta Lavanna, Paola Mazzoleni, Francesco Mazzucotelli, Isabella Minali, Esilda Palluqi, Carmelina Pietropinto, Alessandro Pirastu, Claudio Piro, Luisa Rota, Carlo Simoncini, Simona Sottile, Franco Thiella, Andrea Trovesi.

La cartella stampa di presentazione dei candidati di Sinistra Ecologia Libertà – Bergamo Città Aperta

LA RASSEGNA STAMPA

da L’Eco di Bergamo, 4 aprile 2014 – Articolo di Alessandra Loche
Sel con Gori per una città aperta
«Sguardo oltre i confini locali»
Lo sfilacciamento romano tra Pd e Sel non rompe le righe nella coalizione bergamasca di centrosinistra. Ieri, alla presentazione della lista dei vendoliani, lo stesso candidato sindaco Giorgio Gori (arrivato ecologicamente in bicicletta) ha assicurato che le divergenze a livello nazionale «si stemperano nel locale».
Il candidato sindaco della coalizione ha poi definito «lineare il percorso di Sel, dalla scelta di partecipare alle primarie al contributo programmatico». Gori ha poi affermato che «dal giorno dopo le primarie mi sono sentito il candidato sindaco di tutto il centrosinistra». Il simbolo di Sel si arricchisce dello slogan «Bergamo città aperta» perché «riteniamo che ci siano valori, risorse ed eccellenze – ha affermato Gino Gelmi, coordinatore provinciale – che una certa idea di bergamaschità tende a far ripiegare su se stessi». Rimarcando che il centrosinistra «si candida per governare». Luciano Ongaro (candidato di Sel alle primarie, ora capolista) ha puntato l’attenzione sullo slogan che «vuole sottolineare che dobbiamo dare grandi aperture a Bergamo per darle nuovo slancio ed energie». Il ruolo di Sel è «ridare vita e forza alla sinistra del centrosinistra», ha aggiunto Ongaro, rimarcando pieno sostegno a Gori. Il progamma sarà concordato con la coalizione, ma con delle «sacche» dove inserire le proposte proprie del partito. «Nel programma centreremo alcuni aspetti che ci caratterizzano – ha rimarcato la coordinatrice cittadina Clementina Gabanelli -. Vogliamo fare questo percorso con convinzione e sostenere Gori» che, anche se non arriva dal «cuore» della sinistra, «saprà comunque conquistare il cuore della sinistra». Lo slogan «Bergamo città aperta» è stato condiviso in pieno da Gori «perché Bergamo ha bisogno di aperire e guardare oltre l’orizzonte provinciale». Con la metafora del calcio a sette ha poi presentato l’importanza del ruolo di ogni singolo partito-giocatore, riconoscendo a Sel di aver per primo sottolineato aspetti importanti come la rigenerazione dei beni comuni, da realizzare anche con la collaborazione dei cittadini e delle associazioni. In primo piano non mancano i temi quali la tolleranza e i diritti.

***

da BergamoNews.it, 4 aprile 2014 – Articolo di Paolo Ghisleni
Sel Bergamo presenta
la lista per le comunali:
“Pieno sostegno a Gori”
“Sinistra Ecologia e Libertà Bergamo sostiene convintamente Giorgio Gori. Confermiamo il nostro pieno sostegno alla sua candidatura a sindaco della città e il nostro contributo alla coalizione”. È con queste parole, semplici e chiare, che Luciano Ongaro ha riaffermato il sostegno di Sel a Gori. L’occasione è la presentazione della lista dei candidati di Sel in vista delle elezioni comunali di maggio, che si è tenuta nella mattinata di giovedì 3 aprile.

Alla presenza del candidato sindaco Giorgio Gori, il capolista di Sel Ongaro ha affermato: “La nostra lista si propone di rappresentare e dare voce alla sinistra della coalizione di centrosinistra: siamo una sinistra di governo, che vuole dare il proprio contributo concreto per cambiare la città. Non siamo la sinistra antagonista a ogni costo, la sinistra delle bandiere e delle manifestazioni contrarie: non dobbiamo dimenticare che la politica è la mediazione tra ideologia e realtà, dunque lavoreremo per attuare i nostri valori, come uguaglianza e solidarietà, in una proposta di governo, con la necessaria gradualità”. Dello stesso avviso la coordinatrice cittadina Clementina Gabanelli, che ha dichiarato: “Il nostro impegno è sempre stato concreto: fin dalla partecipazione alle primarie, infatti, abbiamo proposto delle linee programmatiche su cui discutere. Rispetto ad altre formazioni di sinistra che hanno deciso di collocarsi al di fuori del perimetro della coalizione, c’è condivisione di valori, ma è diverso il metodo: noi vogliamo inserire quello in cui crediamo in un programma di governo per darne un’effettiva attuazione e non limitarci a una forma di testimonianza”.

Il coordinatore provinciale Gino Gelmi, poi, ha illustrato la composizione della lista: “I candidati in totale sono 28, dei quali 10 sono donne e 18 uomini. A livello demografico, 4 membri si collocano al di sotto dei 25 anni d’età, mentre la maggioranza ha tra i 40 e i 50 anni. Una peculiarità del gruppo, inoltre, è l’apertura al mondo esterno al partito: per questo la maggioranza della lista è formata da indipendenti che hanno condiviso il progetto: in totale sono 17 su 11. In modo particolare, nella lista sono confluite personalità provenienti dal mondo della scuola, come diversi insegnanti; dal mondo delle professioni, come avvocati, architetti e una sociologa; e dal mondo socio-sanitario, ovvero da strutture assistenziali o para-professionali. In questo modo, abbiamo voluto trasmettere un messaggio particolarmente significativo: l’importanza della formazione e della cultura per la persona. Infine, da notare che i candidati sono ben distribuiti sul territorio, con una presenza capillare in città, quasi in ogni quartiere”. Quindi, Gelmi ha proseguito: “Il nostro slogan, inserito all’interno dello stemma, sarà ‘Bergamo città aperta’, per indicare che il nostro obiettivo è rendere Bergamo una città accogliente, liberando le sue energie, valorizzando le risorse che offre e superando un certo modo di essere bergamaschi, che ha portato a un ripiegamento, sfruttato dal conservatorismo della destra”.

Un tema particolarmente caro a Sel è l’integrazione. Gelmi ha evidenziato: “Tra i candidati c’è Esilda Palluqi, una giovane italo-albanese che lavora in uno studio legale bergamasco svolgendo l’incarico di procuratore”. La stessa candidata si è presentata: “Il progetto del gruppo mi piace molto e sono contenta di far parte della lista, che si propone l’obiettivo di valorizzare le energie della città. Sono una persona onesta e penso che tutti i cittadini debbano avere gli stessi diritti e gli stessi doveri”.

Da parte sua, Giorgio Gori ha espresso soddisfazione per la collaborazione con Sel: “Dal giorno dopo le primarie mi sono sentito il candidato sindaco di tutto il centrosinistra e mi sono rivolto, più in generale, a tutta la città. Ringrazio Sinistra Ecologia e Libertà per la collaborazione e perchè, sin dall’inizio ha preso parte attivamente al progetto. Senza rinunciare alle sue specificità ha mostrato l’importanza della mediazione per raggiungere gli obiettivi”.

Per concludere, Gori ha utilizzato una metafora calcistica: “La nostra coalizione sarà composta da 7 liste, sarà come giocare una partita di calcio a 7. Saremo una squadra in cui c’è l’ala sinistra, importante per fare gol, e il tornante a destra, altrettanto necessario per la vittoria. L’obiettivo è vincere la partita per rendere Bergamo una città di respiro europeo e per liberare le sue energie. Riserviamo particolare attenzione ad argomenti quali diritti e tolleranza: sono i cardini su cui si basa la coalizione e sui quali c’è già condivisione. Il mio compito sarà fare sintesi e rendere Bergamo la città di tutti”.

email

Una risposta a Presentata la lista di SEL per le Comunali di Bergamo

  1. […] La lista di Sinistra Ecologia Libertà per le elezioni comunali di Bergamo. […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>