Cementificio Sacci di Tavernola, SEL presenta un’interrogazione parlamentare

Federazione Bergamo

Il Coordinamento provinciale di SEL di Bergamo esprime solidarietà ai lavoratori della «Sacci spa» di Tavernola Bergamasca per lo sciopero dagli stessi proclamato contro i gravi atti di cui si è resa responsabile l’azienda che ha nei giorni scorsi proceduto al licenziamento di un membro della RSU e alla sospensione disciplinare degli altri tre membri rei di aver denunciato carenze di manutenzione sugli impianti con rischi per la sicurezza dei lavoratori.

Colpisce e allo stesso tempo rammarica come nel 70esimo anniversario della Liberazione, i lavoratori debbano scioperare per esigere le libertà conquistate il 25 aprile 1945. La libertà di espressione del proprio pensiero e di critica sindacale nei luoghi di lavoro rappresentano cardini del sistema democratico che nel nostro Paese sono stati affermati con l’approvazione della Costituzione italiana prima e con l’approvazione della legge 300/70 poi e stupisce, nonostante la progressiva cancellazione ancora in atto delle tutele e dei diritti dei lavoratori, anche attraverso la recente approvazione del job acts, che vengano assunti provvedimento liberticidi di tale gravità contro i lavoratori, i loro diritti e le loro libertà sindacali.

Per questo il Coordinamento provinciale è vicino alle ragioni dello sciopero che si è svolto oggi nello stabilimento di Tavernola Bergamasca e alla manifestazione di solidarietà dell’Amministrazione comunale e della popolazione nei confronti dei lavoratori.

Il Coordinamento di SEL ritiene che la Direzione aziendale della «Sacci» debba rimuovere il licenziamento e i provvedimenti disciplinari nei confronti della RSU dello stabilimento, ristabilendo il corretto clima politico-sindacale tra le parti che costituisce il pre-requisito per la risoluzione dei problemi in essere.

L’interrogazione presentata oggi alla Camera dei Deputati dal parlamentare di SEL Franco Bordo al Ministro del Lavoro ha appunto questo scopo.

ALLEGATO: Il testo dell’interrogazione parlamentare presentata dal deputato Franco Bordo.

Bergamo, 12 gennaio 2015
Il Coordinamento provinciale di Sinistra Ecologia Libertà
Federazione di Bergamo

email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>