70° Liberazione, Il 12 luglio SEL Bergamo alla Malga Lunga

MALGA LUNGA

Quest’anno in occasione della ricorrenza del settantesimo anniversario della Liberazione abbiamo deciso di partecipare al progetto “Vite Partigiane” promosso dall’ISREC, Istituto Bergamasco per la storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, che ha realizzato 17 dossier dedicati a 18 figure partigiane e contenenti la biografia e documenti che raccontano la vita di uomini e di donne che liberarono il nostro Paese dal nazifascismo. Nello spirito dei promotori ci sentiamo impegnati nel continuare a raccontare la storia della Resistenza e dell’antifascismo e per questo abbiamo deciso di “adottare”, tra le proposte offerteci, la figura del partigiano Mario Zeduri, nome di battaglia Tormenta, studente del Politecnico di Milano, della 53a Brigata Garibaldi “13 Martiri Lovere”, caduto nell’eccidio della Malga Lunga il 17 novembre del 1944.

La prima tappa di questo nostro impegno si svolgerà domenica 12 luglio alla Malga Lunga nel luogo in cui Mario Zeduri è stato ucciso dove insieme a ISREC di Bergamo e ANPI Albino verrà presentata la mostra Vite Partigiane e il dossier relativo alla figura di Mario Zeduri.

Programma della giornata

  • Ore 10,20 – Giuseppe Cattalini (Coordinatore provinciale SEL Bergamo) e Mauro Magistrati (Presidente ANPI Albino)
    Saluti e presentazione iniziativa
  • Ore 10,30 – Angelo Bendotti (Presidente ISREC Bergamo)
    Presentazione dossier “Mario Zeduri” e Mostra “Vite Partigiane”
  • 12,15 Pranzo su prenotazione (rispondendo con una mail a sinistraecologialibertabergamo@gmail.com o contattando i coordinatori di circolo entro sabato 11 luglio)

Scarica la locandina in .pdf dell’iniziativa di SEL su Mario Zeduri: Cartolina_Sel_Zeduri

email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>