Referendum Legge 107: 6 giugno, “Le ragioni della scuola”

buona scuola ref

Segnaliamo questa importante iniziativa organizzata dal Comitato Referendario Scuola Bergamo il prossimo 6 giugno per presentare i quattro quesiti referendari contro alcune norme della Legge 107 (“Buona scuola”)

Lunedì 6 giugno, ore 20,45
BERGAMO, Sala del Mutuo soccorso (via Zambonate, 33)
con TOBIA SERTORI, segretario regionale Flc-Cgil
ELENA BERNARDINI, segretaria provinciale Flc-Cgil
LUCA REDOLFI, Unione degli Studenti Bergamo
introduce Cristiano Poluzzi (Comitato Referendario Scuola Bergamo)

Lo scorso aprile è stata lanciata l’importante campagna referendaria a difesa della scuola pubblica. I referendum, promossi dai sindacati di categoria, organizzazioni studentesche, forze sociali e politiche, puntano ad abrogare quattro norme della legge 107 (la sedicente ‘Buona Scuola’…in realtà una vera e propria ‘mala scuola’) approvata lo scorso anno dal governo Renzi nonostante le mobilitazioni e l’opposizione del mondo della scuola.
Ad aprile ci siamo messi in gioco. Sindacati della scuola, studenti, insegnanti, lavoratori e attivisti si sono incontrati e hanno dato vita ad un comitato locale, unitario e plurale, che ha raccolto la sfida, organizzando diversi banchetti in città e provincia.
Arriviamo a questa assemblea dopo un percorso comune, che in questi due mesi ci ha visti impegnati davanti alle scuole, nei mercati e in piazza a contatto con le persone per spiegare le ragioni di questo referendum così importante.
Vogliamo una scuola che sia pubblica, una scuola di tutte e tutti; una scuola capace di affrontare le sfide dei saperi per il terzo millennio e dell’inclusione del nostro tempo, in grado di ridare dignità e formazione ai docenti e di innovare le prospettive pedagogiche in maniera condivisa. Le scelte fatte dal governo lo scorso anno creano criticità, trasformano il dirigente scolastico in un amministratore delegato, accentuano le differenze tra scuole ricche e scuole povere. Il referendum sulla legge 107 non è solo uno strumento fondamentale per abrogare norme sbagliate, ma anche per riaprire un dibattito sul futuro della scuola pubblica restituendo la parola a chi vive la scuola e nella scuola.
Ne discuteremo in un’assemblea pubblica lunedì 6 giugno 2016 alle ore 20,45 presso la sala del Mutuo Soccorso a Bergamo in via Zambonate.
Ne parleremo con:

TOBIA SERTORI, segretario regionale Flc-Cgil
ELENA BERNARDINI, segretaria provinciale Flc-Cgil
LUCA REDOLFI, Unione degli Studenti Bergamo

Introduce Cristiano Poluzzi (Comitato Referendario Scuola Bergamo)

All’assemblea sarà allestito un banchetto di raccolta firme per chi non avesse ancora firmato!

qui l’evento facebook: Le ragioni della scuola. Assemblea pubblica del comitato di Bergamo

email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>