Tutti i contenuti per Dalle istituzioni

26-30 maggio, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 26 e il 30 maggio. Premessa. Il risultato delle elezioni europee e stato totalmente inaspettato: non previsto dai sondaggi né dai commentatori politici né tanto

12-20 maggio, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 12 e il 20 maggio. Premessa. Per l’ennesima volta segnaliamo che nella settimana la discussione nelle aule del parlamento è stata totalmente condizionata e distorta

5-9 maggio, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 5 e il 9 maggio. Premessa. I toni della campagna elettorale sovrastano ormai il lavoro parlamentare che si fermerà nella settimana immediatamente precedente al 25

28-30 aprile, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 28 e il 30 aprile. Premessa. Nella settimana la discussione politica è ruotata intorno alla riforma del Senato e alle contrarietà che si sono espresse

22-25 aprile, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 22 e il 25 aprile. Premessa. Nella settimana l’unico provvedimento votato alla Camera e stato il decreto lavoro È iniziata invece giovedì la discussione generale

14-19 aprile, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 14 e il 19 aprile. Premessa. A dispetto dei molti argomenti affrontati nella settimana in Aula, è nelle Commissioni che sono stati discussi gli argomenti

7-11 aprile, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 7 e l’11 aprile. Premessa. La settimana è stata caratterizzata dalla discussione sul DEF che approderà per il voto alla Camera la settimana prossima, oltre

1-4 aprile, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 1° e il 4 aprile. Premessa. La settimana è stata caratterizzata dalla discussione politica che si è aperta alla presentazione del dl del Governo sulle

24-28 marzo, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 24 e il 28 marzo. Premessa. La discussione politica della settimana in Parlamento si è concentrata fuori dalle aule sulle scelte indicate dalla spending

17-21 marzo, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 17 e il 21 marzo. Premessa. Al momento, agli annunci della politica economica del Governo Renzi corrisponde un unico atto certo, il decreto sul mercato

10-14 marzo, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 10 e il 14 marzo. Premessa. Nella settimana si è concluso l’iter della legge elettorale che ha tenuto banco nella discussione politica e parlamentare, e

3-7 marzo, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 3 e il 7 marzo. Premessa. Tutta la settimana è trascorsa nell’esame, dentro e fuori l’Aula, della legge elettorale, i cui contenuti sono stati interamente

24-27 febbraio, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 24 e il 27 febbraio. Premessa. Dopo il primo voto di fiducia al Senato, a un anno dalle elezioni politiche, la Camera martedì scorso ha

Lavoro, SEL: un New Green Deal per creare 1,5 milioni di posti

lavoro precario

«Creare 1 milione e mezzo di posti di lavoro in tre anni, impegnando circa 17 miliardi, con lo Stato che diventa datore di lavoro di ultima istanza». È questo l’obiettivo della proposta di legge, già depositata, di Sel sul lavoro e presentata a Montecitorio. Come

Fiducia, SEL vota no. Gli interventi di Migliore, Di Salvo, Fratoianni e Fava

Bandiera Sel

Sel boccia il discorso programmatico di Matteo Renzi e indica alcune delle sue priorità: «cancellare il programma sugli F35 e introdurre il reddito minimo garantito. Per non lasciare nessuno indietro». Sono alcuni dei punti elencati dal capogruppo, Gennaro Migliore, nelle dichiarazioni di voto sulla fiducia.

17-21 febbraio, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 17 e il 21 febbraio. Premessa. Questa settimana l’attività parlamentare è stata molto limitata. Durante la crisi di Governo infatti non si possono svolgere atti

10-14 febbraio, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 10 e il 14 febbraio. Premessa. La situazione politica di questa settimana può tranquillamente definirsi kafkiana. Abbiamo assistito in pochi giorni aduna crisi di governo

Cascina Ponchia non si deve svendere!

Aperta come la sfida

Come più volte ribadito nelle varie occasioni in cui si è discusso delle alienazioni del patrimonio comunale, abbiamo espresso la nostra contrarietà alla svendita del bene pubblico rappresentato dalla storica cascina Ponchia del quartiere Monterosso per 1.200 Euro a Mq.

3-7 febbraio, nota sui lavori parlamentari

Parlamento

Titti Di Salvo, vicecapogruppo alla Camera, ci racconta il lavoro di SEL in Aula tra il 3 e il 7 febbraio. Premessa. Un’altra settimana questa appena trascorsa nella quale il dibattito parlamentare è stato – in Aula e fuori – caratterizzato

Destinazione Italia, approvato emendamento di SEL: 20 mln per l’imprenditoria femminile

Parlamento

Nella mattina di sabato 1 febbraio è stato approvato un emendamento di Sinistra Ecologia Libertà che prevede lo stanziamento di 20 milioni di euro per l’imprenditoria femminile. Ne avevamo chiesti 100 ma il governo, seppur d’accordo con la nostra richiesta,